I Piccoli SANTUARI di CHIAMPO: CAPITELLI e NICCHIE

 in fase di allestimento: tabelle non aggiornate.

Una delle caratteristiche fondamentali della popolazione di Chiampo è senza dubbio la sua religiosità: sentimento che si manifesta attorno alla Chiesa Parrocchiale e alla diletta Pieve, ma che ha disseminato,

nel tempo testimoniando una religiosità genuina incarnata nell’animo popolare, segni inconfondibili della sua presenza e vitalità attraverso la costruzione di ORATORI, CAPITELLI, NICCHIE, TAVOLETTE.

Gli ORATORI hanno forme architettoniche più complesse, per la funzione di aggregazione religiosa e unità sociale;

i CAPITELLI sorti dal 1600 fra le case, lungo le strade, ai margini dei sentieri, ai crocevia, negli “slarghi”, assumono invece in genere l’aspetto di casette con copertura e timpanatura triangolare;

le NICCHIE sono semplici segni di devozione privata, ovvero buchi sui muri delle case;

le TAVOLETTE (pietre incise) recano il sapore di piccole pale d’altare campestre.

Questi ultimi piccoli santuari della strada, che ricordano la consacrazione di una contrada alla Vergine o ad un Santo, o un evento doloroso, un ex voto o un atto di semplice fede collettiva o privata, davanti ai quali la gente del luogo porta un fiore o accende un cero, ed il passante si fa il segno della croce e recita una preghiera sommessa.

Ogni anno attorno agli Oratori e ai Capitelli più suggestivi (per costruzione e posizione) si svolge la

TRADIZIONALE SAGRA di Contrada o del “CAPITEO”, come momento di elevazione spirituale e di

manifestazione festosa e socializzante.

“I Capitèi de CIANPO”

No’ ghe xe gnente de pì bon de pì béo,

che inxanociarse davanti a on capitéo,

pregàr pa’ l’anema dei vivi e dei morti,

pregàr Jesù de sanàr le ofeSe e i torti.

                                                                       I Capitéi de contrà a Ciampo i xe tanti,

                                                                       de novi, de in ganba e co’ i ani vanti,

                                                                       i xé in tuti quarantaoto, on pa’ contrà;

                                                                       in sto picolo libro lori i xé fotografà.

                                               Vardeli bona xente co’ sacrosanto ardore,

                                               po’ co passé porteghe na roSa, on fiore.

                                               Lo savì o nò che i xe i soldà de l’Eterno?

                                               Alora su co’ le recie e atenti a l’Inferno.

                                                                      Quei capitéi véci e dala edara ciapà,

                                                                       pa’ piasser dèmoghe na doveroSa justà,

                                                                       el sarìa on orgoglio véro pa’l quartier,

                                                                       e on premio co ‘ndaremo dal Justissier.

                                               Son felisse de ‘verli vardà, snetà, misurà,

                                               su e xò, drento e fora pa’ le tante contrà,

                                               le storie béle e le storie brute go scoltà,

                                               chi che ga parlà co’ i Santi, lori i ga jutà.         

                                                                       Mi ve saludo boni Cristi, Santi e Madone,

                                                                       alti, bassi, sentà in pié su sassi e colone,

                                                                       tegnì presente co la me vita sarà consumà,

                                                                       de darme pì forsa, tanto corano e anca fià.

                                                                                               Damiano Grandotto

 

Testi e Foto tratti dal libro:

“I piccoli Santuari delle strade di Chiampo”

Damiano Grandotto

 

I Capitelli di CHIAMPO

 

CAPITELLI:

 

 

DATA

VIA

 

Colonna con MADONNA

-

Pieve

 

CROCE

1949

Vignaga Bassa

 

GESU’ NAZZARENO e MADONNA MIRACOLOSA

1700

contrà Tonini

 

MADONNA ADDOLORATA

ristrutt.1989

M.Zanoni

 

MADONNA dell’ANGELO - Capitello dei Ceron

-

S.Martino

Capitello dei Ceron

MADONNA ASSUNTA

1880

Tadei

 

MADONNA ASSUNTA

1989

Miola

 

MADONNA con BAMBINO

1991

Zaupa;

 

MADONNA con BAMBINO - Capitello delle Bernarde

-

strada Mistrorighi

Capitello delle Bernarde

MADONNA Capitello della PACE “Cavrolo”

1923

Pace

Capitello della PACE “Cavrolo”

MADONNA del Figàro

1796

Menin

 

MADONNA delle GRAZIE

1944

Galli

 

MADONNA delle GRAZIE

1947

contrà Moschini

 

MADONNA IMMACOLATA

1856

contrà Biasini

 

MADONNA IMMACOLATA all’incrocio

1880

Lovati-Angiò-Pardince

 

MADONNA IMMACOLATA

1911

contrà Facchini

 

MADONNA IMMACOLATA CONCEZIONE

1954

contrà Busetta

 

MADONNA IMMACOLATA

1972

Valle

 

MADONNA IMMACOLATA

1980

Manzoni

 

MADONNA di LOURDES - Capitello votivo

1891

Repeletti

Capitello votivo

MADONNA di LOURDES

1934

Mistrorighi Alti

 

MADONNA di LOURDES

1975

contrà Tonini

 

MADONNA di LOURDES

-

C.Pavese

 

MADONNA MIRACOLOSA

1990

Mozzarei

 

MADONNA di MONTE BERICO

1947

Arso - Sacello di Arso

 

MADONNA di MONTE BERICO

-

Cima Campodavanti

 

MADONNA di POMPEI

1947

Monte Costion

 

MADONNA dei poveri

1990

contrà Busetta

 

MADONNA del ROSARIO

1920

Bastianei

 

MADONNA del ROSARIO

1987

Pregiana

 

MADONNA del ROSARIO

-

Biasini

Tavoletta Cimbra

TAVOLETTE e NICCHIE

 

TAVOLETTE:

 

 

CASA

DATA

VIA

 

MADONNA con Bambino

Purgato Enrico 

XIV-XV sec.

via B.Biolo

 

S.ANTONIO di PADOVA 

Rilievo Pier Clemente

1886

via  Gollini

 

S.GIORGIO, S.BIAGIO, S.ANTONIO - Tabella

Rigodanzo Igino

XV-XVI sec.

via Biasini

Tabella

S.GIUSEPPE e S.CARLO - Tavoletta delle Bernarde

 

1648

strada Mistrorighi

Tavoletta delle Bernarde

 

NICCHIE MINORI:

 

CROCE/MADONNA

CASA

VIA

 

CROCE

Dal Dosso Lorenzo

via Vignaga Alta

Croce

CROCEFISSO

Cavaliere Giovanni

via Faldi

crocefisso

CROCEFISSO

Faedo Giuseppe

via P.A.Melotto

crocefisso

MADONNA - Immagine

Lovato Danilo

via Angiò

Immagine

MADONNA con BAMBINO - Immagine

Cavallaro Sereno

via F.Petrarca

Immagine

MADONNA della CORONA

Negro Maria

via Mistrorighi Alti

 

MADONNA IMMACOLATA

Cavaliere Gina

via Marconi

 

MADONNA IMMACOLATA

Galiotto Alessandro

via Coraini

 

MADONNA IMMACOLATA

Negro Giovanni

via Duca d'Aosta

 

MADONNA IMMACOLATA

Todesco Carlina in Zappon

via S.Francesco

 

MADONNA IMMACOLATA - Immagine

Biolo Angelo

via Bioli Alti

Immagine

MADONNA IMMACOLATA CONCEZIONE

Tonin Regina

via Vandini

 

MADONNA IMMACOLATA CONCEZIONE - Immagine

Bevilacqua Lino

via Arso

Immagine

MADONNA IMMACOLATA CONCEZIONE - Immagine

Cenzato Lorenzo

via Carpanea Alta

Immagine

MADONNA di LOURDES

Baldo Felice

via Cima Campodavanti

 

MADONNA di LOURDES

Battisti Cesare

via Maddalena

 

MADONNA di LOURDES

Cavaliere Pietro

via Trona

 

MADONNA di LOURDES

Costa Sergio e Mario

via Pieve

 

MADONNA di LOURDES

Dal Dosso Lino

via Motti

 

MADONNA di LOURDES

Dal Lago Livio

via Vignaga Alta

 

MADONNA di LOURDES

Dal Toe' Rizieri

via Bioli Bassi

 

MADONNA di LOURDES

Ferrari e Fracasso Bruno

via Valloscura

 

MADONNA di LOURDES

Gugole Mario

via Arso

 

MADONNA di LOURDES

Lovato Giuseppe

via Pardince

 

MADONNA di LOURDES

Marcazzan Lino