ITINERARIO Progetto: LEADER II Azione 3.3

ITINERARIO

Difficoltà

Partenza

Arrivo

Km.

LEADER II: AGNO-CHIAMPO

 

CHIAMPO

RECOARO TERME

 

CHIAMPO – RONDINI

(Nogarole Vic.no)

Basso

CHIAMPO

Rondini

(Nogarole Vic.no)

7,8

RONDINI (Nogarole Vic.no)

- ALTISSIMO

Semplice

Rondini

(Nogarole Vic.no)

ALTISSIMO

8,4

ALTISSIMO- CORTESANI (Crespadoro)

Basso

ALTISSIMO

Cortesani

(Crespadoro)

10,8/11,1

CORTESANI (Crespadoro) –

Rif.La Piatta (Campodalbero)

Molto semplice

Cortesani

(Crespadoro)

 Campodalbero

(Crespadoro)

9,3

Rif.La Piatta (Campodalbero)- Rif.C.Battisti (La Gazza)

Impegnativo

Campodalbero

(Crespadoro)

La Gazza

(Recoaro Terme)

12/10,5

Rif.C.Battisti (La Gazza)  -Campogrosso -

La Guarda (Recoaro Terme)

Impegnativo

La Gazza

(Recoaro Terme)

La Guarda

(Recoaro Terme)

7,3

La Guarda – Passo Xon -

Recoaro Terme

Semplice

La Guarda

(Recoaro Terme)

Recoaro Terme

8,4

Sentiero Turistico Agno Chiampo

Il Percorso Turistico "AGNO-CHIAMPO" è percorribile sia a  Piedi che in Mountain Bike, come pure a Cavallo (per alcuni tratti) e attraversa gran parte del territorio della Comunità Montana toccando i paesi di Chiampo, Nogarole Vicentino, Brogliano, Altissimo, Crespadoro e Recoaro Terme.

Il tema dell'itinerario è "Il Bosco", caratteristica dell'intero percorso, dove nelle varie tappe, si possono ammirare le risorse ambientali e i prodotti tipici locali. Nelle zone basse, a ridosso della Pianura, il Bosco è ricco di viti e castagneti, e più in alto, le querce e i maestosi frassini creano ambienti suggestivi che, insieme ai giochi dei colori, alla musica dell' acqua dei ruscelli e al canto degli uccelli, creano ambienti ricchi di fascino.

Alcune zone hanno custodito gelosamente le origini e la storia delle popolazioni; dove invece il progresso ha fatto il suo corso, mani sapienti hanno saputo raccogliere e conservare a memoria le opere dell' uomo e della natura: il Museo “Padre Aurelio Menin” della Comunità Francescana di Chiampo ed il Museo Etnografico di Crespadoro. Man mano che ci si alza verso la montagna, la roccia in alcuni tratti si presenta vulcanica, ora con rilievi morbidi, ora aspri e aridi; oltre i mille metri il faggio si adatta alle notevoli variazioni ambientali e sotto le pareti delle Piccole Dolomiti il pino mugo si arrampica sulle aride pietraie, raggiungendo sui versanti della Valchiampo le cime più elevate; in alcune zone il bosco cede il passo alla prateria alpina che regala splendidi cuscini di fiori dai vividi colori; degno finale di una salita che va oltre i 1700 mt di dislivello.

Il punto di partenza dell' itinerario è presso “La Madonna della Pieve” di Chiampo, meta delle manifestazioni del Giubileo. Salendo si raggiunge la contrada Zonati fino a Nogarole, dove sul colle Castellaro si può ammirare la quattrocentesca Chiesetta dedicata ai Santi Rocco e Sebastiano.

Si procede quindi verso monte Faldo, scendendo leggermente verso Brogliano, per risalire fino a Campanella di Altissimo, dove un' area attrezzata accoglierà turisti e cavalli. Procedendo verso Crespadoro si può scegliere fra due opportunità: una in direzione Marana (stupenda balconata per ammirare la Valchiampo); l'altra attraverso la suggestiva contrada Costa di Altissimo, si raggiunge la contrà Cortesani, da dove ci si avvierà verso Campodalbero che è collocato nel Parco Regionale della Lessinia, fino al Rifugio Bertagnoli, località La Piatta.

Dal rifugio ci sono numerose possibilità escursionistiche, tra cui anche una via ferrata e la mulattiera di accesso alle malghe di Campodavanti, Campetto e Fraselle.

Per il superamento della Catena delle Tre Croci è possibile scegliere la via più tranquilla, attraverso il Passo della Lora, oppure attraverso il Passo Ristele percorrendo direttamente una ex mulattiera militare. In entrambi i casi si giunge al rifugio Cesare Battisti (La Gazza - comune di Recoaro).

Dalla località Gazza si dipartono affascinanti sentieri alpini, vie ferrate e percorsi in roccia fino a superare i 2000 mt. Si può così giungere al passo di Campogrosso, dove si trova il Rifugio Campogrosso.

Il Centro Termale di Recoaro Terme è la tappa di arrivo dell'escursione (70 km circa).

La realizzazione del percorso, è stata possibile con la preziosa collaborazione delle forze del volontariato.

Contact

Promosso dalla Comunità Montana Agno-chiampo